CORGI TOYS Gift Set 27 Bedford carrier with Priestman OVP Shovel ybnmrl2280-camion

Trovo che il progetto metta in luce proprio queste parole, ci faccia capire quanto un’espressione artistica come la danza riesca a far trasparire il vero che Doosan DL420A Loader - 1 40 - Brand Newc’è dietro a un corpo, quello che ad occhio nudo e disattento non puoi cogliere.
Sara Rizzo

SCUOLA

CORGI TOYS Gift Set 27 Bedford carrier with Priestman OVP Shovel ybnmrl2280-camion

VINTAGE 1 10th TAMIYA Richard Burns SUBARU Limited Edition (solo 300 MADE) RARO
1 18 Opel Ascona Toivonen RAC 1982 1 18 • Sunstar 5367
Giovedì, 16 maggio 2019 Attualità

“Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, considerando l’abnorme numero di iniziative giudiziarie temerarie il cui scopo è quello di colpire la libertà di stampa, si impegna a mettere in campo strumenti idonei allo scopo di sostenere i giornalisti oggetto di azioni legali intimidatorie. Tali strumenti dovranno essere adeguati alla natura giuridica dell’Ordine. Il Cnog, inoltre, promuove su questo tema un’azione coordinata con gli altri enti di categoria.” E’ quanto si legge in un ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti riunito oggi a Roma.

CORGI TOYS Gift Set 27 Bedford carrier with Priestman OVP Shovel ybnmrl2280-camion

Universal Hobbies UH5253 DEUTZ D6005 4WD WITH CABIN 1 32 Modellino

Nelle prime ore di domenica 9 giugno, nella sua casa di via Tibaldi a Milano, è morto all’età di 91 anni Luigi De Fabiani, protagonista di sessant’anni di giornalismo italiano, professione nella quale portò la sua sensibilità di cattolico convinto e impegnato. E’ stato vicedirettore di Avvenire. I funerali si svolgeranno domani, martedì 11 giugno, alle 11, nella parrocchia di Santa Maria di Caravaggio (via Brioschi, Milano). Esordì a L’Italia avendo come direttore Giuseppe Lazzati per poi passare ad Avvenire, dove scalò tutti i gradini della gerarchia interna, da capocronista a capo redattore fino a vicedirettore. Diresse anche il quotidiano comasco L’Ordine e fu caporedattore del mensile della Diocesi di Milano Il Segno. Fu anche volto televisivo, come apprezzato commentatore e opinionista di Canale 6. “Ho avuto la fortuna di conoscere Luigi De Fabiani, cronista e sindacalista d’altri tempi. Uomo schietto, onesto, competente e con una visione umana e sociale del mondo che oggi è raro riconoscere” commenta Alessandro Galimberti, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia.  Leggi tutto »

Modellino circa 1960 Modello Lamiera Stagno Vintage Fire Camion 33 cm 37384

Si è spenta all’età di 105 anni, nella “sua” Valtellina, Maria Angela Cordani (detta Marcella), vedova Platti, giornalista e pittrice. Nata a Sondrio il primo novembre 1913, si era trasferita a Milano all’età di 24 anni, nel 1937 ed era poi tornata nella sua città natale, negli Anni Novanta. Giornalista praticante dal primo gennaio 1964 nel settimanale Tempo della Palazzi Editore e collaboratrice di Marie Claire, ha poi successivamente svolto tutta la sua carriera in Mondadori occupandosi prevalentemente di moda e costume. Leggi tutto »

CORGI TOYS Gift Set 27 Bedford carrier with Priestman OVP Shovel ybnmrl2280-camion

Looksmart 1 43 Lamborghini Veneno Roadster Baby blu Leather Base LS429AB in
Scale model 1 18 Rolls Royce Camargue, oro, 1975

E’ durata circa un’ora, questa mattina, l’audizione informale del direttore di Libero, Pietro Senaldi, davanti al Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Senaldi era stato invitato per un colloquio (che non ha natura disciplinare, in quanto competenza esclusiva del Consiglio di disciplina territoriale)  a seguito delle ripetute segnalazioni pervenute al Consiglio da ogni parte d’Italia ad opera di cittadini, associazioni ed enti, tutte relative a titoli di apertura del quotidiano e concentrate su espressioni forti ed ambigue. Il presidente Alessandro Galimberti, a nome del Consiglio, ha spiegato al direttore di Libero che lo scopo del colloquio era ricordare e riaffermare i principi deontologici a cui ogni giornalista deve attenersi, anche e soprattutto nell’utilizzo del linguaggio: Leggi tutto »

“Abbiamo toccato con mano un senso di appartenenza alla comunità locale e al territorio, un’attenzione all’identità e una non comune valorizzazione delle persone che, in tempi di spettacolarizzazione delle notizie e di fake news sul web, è raro trovare e danno piacevolmente la misura che il giornalismo locale ha  ancora – e forse più di prima – un valore sociale, riconosciuto, partecipato e condiviso”: questo il commento e il messaggio che il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, ha inviato alla direttrice del settimanale cremasco inPrimapagina, Rosa Massari Parati, promotrice della cerimonia per il conferimento dell'Oscar alla Carriera 2019, il 1°maggio, nella sala Pietro da Cemmo nei chiostri del Museo civico Sant’Agostino di Crema. Leggi tutto »

RAPIDO 1 87 HO CN CANADIAN NATIONAL BUDD MID-TRAIN DOME CAR STARLIGHT 1160009 FS S65 ROCO 62340 e Lok BR 111 087-3 DB DIGITAL v4 DCC

“Sono un sovranista europeo”: ha esordito così l’economista Carlo Cottarelli (ex Centro studi Banca d’Italia, ex Commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica ed ex direttore esecutivo nel board del Fondo monetario internazionale) al convegno “Guerra e pace verso l’Europa” che si è tenuto ieri sera al Teatro Leonardo di via Ampère, a Milano. Terzo appuntamento di un ciclo che raggiungerà anche Napoli e Torino (su www.lastampa.it\guerraepace, nel live podcast dedicato alla politica internazionale, è riascoltabile l’intero convegno). L’appuntamento era organizzato dall’Istituto Affari Internazionali, da Villa Vigoni e da La Stampa, in collaborazione con i Decanati Città Studi e Venezia e con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia (che ha riconosciuto l’evento con crediti formativi). Un Teatro Leonardo gremito di persone (più di 400). Lotus Esprit tipo 79 - 1 18 - AutoArt - 75301-GIALLO-OVP-Rarità

PIKO 51030 h0 e-Lok e 11 005 delle DR epoca III

CORGI TOYS Gift Set 27 Bedford carrier with Priestman OVP Shovel ybnmrl2280-camion

L'Ordine dei giornalisti della Lombardia ha convocato il direttore responsabile di Libero, Pietro Senaldi, per un'audizione davanti al Consiglio regionale. L'iniziativa è da ricollegare alle frequenti segnalazioni pervenute negli ultimi mesi all'Odg stesso e al Consiglio di disciplina territoriale relative alle modalità di titolazione del quotidiano diretto da Senaldi, nonché alla modalità di gestione di alcune notizie. La convocazione del Consiglio non ha finalità sanzionatoria - poiché il relativo potere è riconosciuto dalla legge in capo esclusivamente al Consiglio di disciplina territoriale - ma è da intendersi come momento di confronto e come tentativo di "moral suasion" sui principi e sulle norme - legislative e deontologiche - sulle quali si fonda la professione giornalistica.  Leggi tutto »

1 18 KYOSHO Lamborghini Urraco RALLY 1971 ARANCIONE
Tadano Professional AR 300 e 2-ACH Auto gru Shinsei 1 50 OVP

“La ricerca della verità è un dovere per tutti.  La ricerca della verità su questa come su tutte le altre stragi avvenute in Italia. E’ innegabile che nel caso delle indagini sulla strage nella quale ha perso la vita mio padre ci sono stati palesi depistaggi, volute ingenuità e calcolate superficialità. Ho massima fiducia nelle istituzioni. Per questo dico e ripeto che la ricerca della verità è e rimane un dovere per i magistrati, per le forze dell’ordine, per i giornalisti”: queste le parole di Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato Paolo Borsellino, questa mattina a Como. Intervistata dal presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti in occasione dell’evento “ Pizzo contro pizzo: cronache di mafia e deontologia dei giornalisti. Dialoghi con la figlia di Paolo Borsellino”, nella sala conferenze della Biblioteca di Como intitolata al magistrato ucciso dalla mafia il 19 luglio 1992 in via Mariano D’Amelio, a Palermo, alla presenza delle autorità, di numerosi sindaci del Comasco c’era un folto pubblico di studenti e di giornalisti. Fiammetta Borsellino ha esortato i cronisti a non fermarsi ai resoconti ufficiali e a contribuire, con il loro lavoro, alla ricerca della verità”. “Non farò la difesa d’ufficio della categoria - ha sottolineato Galimberti – sono d’accordo nel dire che le inchieste giornalistiche possono e devono contribuire alla ricerca della verità. Leggi tutto »